Uccise amico: condannato a 14,4 anni

Un uomo Ciro Esposito, di 49 anni accusato di aver ucciso l'amico Ivano Gritti lo scorso 8 gennaio a Venezia, è stato condannato dal Tribunale lagunare a 15 anni e quattro mesi di reclusione con il rito abbreviato. L'omicidio si era consumato in Calle de le Chiovere, nel centro storico di Venezia. La vittima, 47 anni, si era presentata a casa di Esposito poco dopo l'una del mattino. Quest'ultimo aveva esploso attraverso la porta diversi colpi di pistola, uno dei quali aveva raggiunto Gritti all'occhio, provocandone la morte. I carabinieri, intervenuti qualche minuto più tardi, erano riusciti a disarmare Esposito. L'imputato, assistito dall'avvocato Claudio Beltrame, si è sempre difeso sostenendo di aver sparato all'amico per errore pensando che si trattasse di un ladro. La Pm Patrizia Ciccarese aveva chiesto una condanna a 15 anni e oggi il Gup Barbara Lancieri ha letto la sentenza, le cui motivazioni saranno disponibili entro 90 giorni.(ANSA).

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Venezia Radio TV
  2. Il Gazzettino (venezia)
  3. Padova News
  4. Venezia Today
  5. Oggi Treviso

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Mogliano Veneto

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...